17 e 18 novembre • I Dialoghi di Bologna Award

Il nuovo libro dell’agroeconomista Andrea Segrè e per la prima volta in Italia il film “The ants & the grasshopper” presentato dall’economista e accademico inglese Raj Patel


Mercoledi’ 17 novembre, alla Libreria Coop Ambasciatori di Bologna si presenta il nuovo libro dell’agroeconomista Andrea Segrè, “… e poi? Scegliere il futuro”, firmato con l’esperta di agricoltura sostenibile Ilaria Pertot. Conduce Simone Arminio, giornalista QN Il Resto del Carlino

Ore 18, ingresso libero per i possessori di Green Pass.

E giovedì 18 novembre, al Cinema Lumière di Bologna, ore 17.30 

L’icona dell’ambientalismo internazionale, l’economista e accademico inglese Raj Patel, per la prima volta presenta in Italia il film “The ants & the grasshopper”, all’indomani della COP26 di Glasgow un dialogo sul futuro del pianeta.

Raj Patel, economista, attivista ambientale e accademico Università di Austin, Texas, Andrea Segrè, professore ordinario Università di Bologna, presidente CAAB e Fondazione FICO, fondatore campagna Spreco Zero. Conduce Anna Fiaccarini, responsabile della Biblioteca Renzo Renzi e degli archivi extra Filmici della Cineteca

BOLOGNA – Doppio appuntamento sui temi del futuro sostenibile per i Dialoghi di Bologna Award, il format di incontri del Premio Internazionale per la sostenibilità promosso da CAAB e dalla Fondazione FICO. Mercoledì 17 novembre, alle 18 negli spazi della Coop Ambasciatori di Bologna, si presenta “… e poi? Scegliere il futuro”, il libro pubblicato da Edizioni Ambiente. lo firmano l’agroeconomista Andrea Segre’, Professore ordinario all’Università di Bologna, fondatore della campagna Spreco Zero, presidente di Caab e Fondazione FICO, con l’esperta di agricoltura sostenibile Ilaria Pertot, docente all’Universita’ di Trento. Conduce il dialogo Simone Arminio, giornalista QN Il Resto del Carlino. Andrea Segrè e Ilaria Pertot hanno coinvolto ben 642 lettori nella scrittura del libro (crowd writing), e in più ampio progetto di ricerca e di comunicazione scientifica (crowd foresight) per sensibilizzare i cittadini sui grandi temi che riguardano il futuro dell’umanità. Che ne sarà della Terra con la temperatura che aumenta e i ghiacciai che si fondono? Cambieremo i nostri stili di vita? Non siamo in grado di predire il futuro, ma possiamo immaginarlo. È proprio quello che hanno fatto gli autori attraverso il libro, cercando di cogliere nella crisi attuale un’opportunità di cambiamento degli stili di vita: dal lavoro alla mobilità, dalla produzione al consumo, dal tempo libero al turismo.  “… e poi? Scegliere il futuro”, ha la prefazione del poeta e scrittore Gian Mario Villlalta ed è parte di un progetto realizzato in collaborazione con Fondazione Pordenonelegge, campagna Spreco Zero, Università di Trento, Università di Bologna, Trento Film Festival, main supporter CCPB Srl.

Giovedì 18 novembre, dalle 17.30, i riflettori di Bologna Award si spostano al Cinema Lumière di Bologna, per l’incontro “La cicala e la formica: l’eredità di Glasgow. Dal climate change allo sviluppo sostenibile”, organizzato in sinergia con la Cineteca di Bologna e R-evolution festival, che vedrà protagonista in presenza, reduce dai lavori di Glasgow, l’accademico inglese Raj Patel, economista e docente all’Università di Austin (Texas), attivista ambientale e autore di un saggio cult sul tema della sostenibilità alimentare, “I padroni del cibo”. In dialogo con il divulgatore scientifico Andrea Segrè, per la prima volta in Italia Raj Patel presenterà il film The Ants and the Grasshopper” (“La cicala e la formica”), scritto e diretto insieme al regista Zak Piper, una produzione Bungalow Town Productions – Kartemquin Films, 2021 (74’). Conduce l’incontro Anna Fiaccarini, responsabile della Biblioteca Renzo Renzi e degli archivi extra filmici della Cineteca.

Gli ultimi 7 anni sono stati i più caldi della storia dell’umanità, gli eventi estremi sono diventati la nuova normalità, ma questo non è bastato a generare un immediato accordo fra le governance del mondo, riunite al tavolo della COP26. Il film di Raj Patel, girato fra il Malawi e gli Stati Uniti, ripercorre il viaggio della “semplice” cittadina Anita Chitaya che, per salvare la sua casa da condizioni meteorologiche estreme, affronta una grande sfida: persuadere gli americani che il cambiamento climatico è reale. 

La partecipazione agli eventi è gratuita e aperta ai possessori di green pass

La 6^ edizione di Bologna Award è promossa da CAAB e Fondazione FICO con il sostegno della Regione Emilia Romagna e con il patrocinio del Comune di Bologna, della Camera di Commercio di Bologna e della FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura). 

PRESS ufficiostampa@volpesain.com



Bologna Award